Lo scontrino elettronico nei Centri estetici e Parrucchieri

10/10/2019

post-image-1

L’obbligo di trasmissione telematica dei corrispettivi nelle aziende e nel nostro caso nei Centri estetici e Saloni dell’acconciatura: cos’è e cosa comporta...

Dal 1° gennaio 2020 tutti i soggetti, compresi Centri estetici e Parrucchieri, che attualmente emettono ricevute fiscali o scontrini hanno l’obbligo di memorizzare elettronicamente i corrispettivi ed inviarli telematicamente all’Agenzia delle Entrate.


I dati devono essere trasmessi entro dodici giorni da quando l’operazione è effettuata ai fini IVA. Per i centri estetici e parrucchieri è la data del pagamento del corrispettivo per i servizi venduti o abbonamenti sottoscritti. Per chi vende merce la data è quella della consegna della merce.

Al fine di rispettare il nuovo obbligo tutti devono dotarsi del Registratore Telematico, il quale elabora i dati della giornata e li invia direttamente all’Agenzia delle Entrate. A tal fine, i contribuenti devono procedere all’acquisto di un nuovo Registratore Telematico.

 

Allo scopo di agevolare l’acquisto del Registratore Telematico è stato previsto un bonus fiscale pari al 50% della spesa sostenuta, fino a un massimo di 250 euro per ogni misuratore fiscale. Di fatto significa che se il nuovo RT costa 600 €, il bonus fiscale sarà di 250 € (in quanto il 50% di 600 è superiore al limite massimo consentito).

 

I soggetti che non hanno ancora un registratore telematico predisposto per effettuare l’invio, possono assolvere all’obbligo di trasmissione dei dati relativi ai corrispettivi giornalieri, transitoriamente, entro il termine più ampio della fine del mese successivo a quello di effettuazione dell’operazione ai fini Iva.

 Tale operazione, ripetiamo solo transitoria, trova applicazione per i primi sei mesi e fino a quando non è in uso il registratore telematico adeguato all’invio. 
L’invio telematico, solo nel caso citato, può essere effettuato mediante il canale messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrate.

La generazione e l’invio del file relativo ai corrispettivi possono essere effettuati mediante i canali telematici già attivi per l’esterometro, oppure mediante l’upload di un file xml come indicato nel provvedimento AdE prot. n. 236086 del 4 luglio 2019. In alternativa, è possibile inserire i singoli corrispettivi giornalieri con l’apposita procedura web.


Le sanzioni

Se i dati relativi ai corrispettivi sono incompleti o non veritieri, si applicano le sanzioni previste dagli articoli 6, comma 3, e 12, comma 2, del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 471., se non sono memorizzati e/o non sono trasmessi trovano applicazione le sanzioni di cui all’articolo 2, comma 6, D.Lgs. 127/2015.

In particolare si applicano le sanzioni previste per le violazioni di mancata emissione di ricevute fiscali e scontrini fiscali come riportato nell’articolo 6, comma 3, D.Lgs. 471/1997

Suggeriamo di programmare l’attività di installazione di un registratore telematico per non farci cogliere impreparati.

 

PRIMO Software, il gestionale più usato in Italia da Centri estetici e Parrucchieri abbinato ai registratori telematici, ti permettono di gestire gli scontrini elettronici facilmente e senza preoccupazioni.

 

Se desideri avere ulteriori informazioni sulle soluzioni PRIMO SOFTWARE e l’adeguamento ai corrispettivi telematici chiama il numero verde gratuito 800 911 947 oppure compila la form CONTATTI presente sul nostro sito www.primosoftware.it